info@liceoparini.edu.it 026551278 026599598 Cod. Mecc. MIPC170001

LICEO PARINI

 PROGETTO PARINI DSA/BES

  
Il progetto, realizzato ogni anno a partire dal 2012-2013, si propone di:

· consolidare l’informazione sui DSA e sui BES attraverso uno sportello di consulenza aperto a studenti, docenti e genitori e attraverso un recapito mail (dsaebes@liceoparini.edu.it);
· sostenere il percorso didattico degli studenti con DSA e BES iscritti al liceo Parini e offrire informazioni a quelli che intendono iscriversi;
· offrire consulenza agli studenti, ai docenti e alle famiglie per l’elaborazione dei Piani di studio personalizzati e nelle diverse fasi previste dal Protocollo DSA-BES (link: Protocollo DSA Parini).

Il Progetto Parini DSA-BES 2020-21 prevede:

Docenti interni
La referente prof.ssa Francesca Focaroli e la commissione DSA-BES (prof. sse Sonia Chiffi e Laura Suardi)  sono a disposizione degli studenti, dei genitori e dei colleghi per consulenze sulla stesura e l’applicazione dei piani di studio personalizzati. Per prenotare un appuntamento si può scrivere a dsaebes@liceoparini.edu.it

Sportello di consulenza
La dott.ssa Sara Andolfi del Centro di apprendimento e ricerca TICE (Tecniche di Insegnamento per le Competenze dell’Età evolutiva, www.centrotice.it) sarà disponibile su appuntamento per un colloquio online, tramite MEET, per sostenere il percorso didattico degli studenti con disturbi specifici di apprendimento e con bisogni educativi speciali iscritti al liceo Parini.

La consulenza è diretta a studenti (per difficoltà di studio e chiarimenti su DSA e BES), docenti (supporto nella lettura delle diagnosi e nel corretto adempimento degli obblighi di legge relativi ai DSA e ai BES, suggerimenti sulle strategie didattiche e sugli strumenti compensativi) e genitori (possibilità di screening pre-diagnostico e chiarimenti su DSA e BES) singolarmente e in gruppo (studente, genitori, insegnanti).  

Per accedere allo sportello, è necessario prenotarsi, scrivendo

all’indirizzo dsaebes@liceoparini.edu.it oppure alla prof.ssa Francesca Focaroli (francescafocaroli@liceoparini.edu.it).

 

 

 

LINEE GUIDA PER L’INCLUSIONE SCOLASTICA

 

1 – Premessa
Il Liceo Classico “G. Parini” applica la normativa in materia di inclusione scolastica per favorire il corretto svolgimento del percorso educativo e didattico degli alunni con particolari bisogni educativi. Per consentire ad ogni studente il conseguimento degli obiettivi nelle singole discipline, vengono adottate strategie didattiche e modalità di valutazione calibrate in base alle esigenze specifiche. Le prassi inclusive della scuola sono il risultato di un costruttivo dialogo tra gli alunni, le famiglie e i docenti dei singoli Consigli di classe.

2 – Il GLI (Gruppo di Lavoro per l’Inclusione scolastica)
Nella scuola è presente un Gruppo di Lavoro per l’Inclusione scolastica come previsto dalla Direttiva ministeriale del 27-12-2012. Il GLI ha il compito di individuare e gestire i bisogni educativi speciali presenti nella scuola, includendo tutte le tipologie di BES (Disturbi specifici dell’apprendimento, Bisogni Educativi Speciali e alunni con disabilità).

Il GLI svolge le seguenti funzioni:

  • rileva i BES presenti nella scuola;
  • supervisiona e valuta del livello di inclusività della scuola;
  • raccoglie e documenta gli interventi didattico-educativi posti in essere;
  • offre confronto sui casi, consulenza e supporto ai colleghi sulle metodologie di gestione delle classi;
  • si relaziona alla rete dei CTS (Centri Territoriali di Supporto per l’inclusione) e dei servizi sociali e sanitari territoriali per l’implementazione di azioni di sistema (formazione, tutoraggio, progetti di prevenzione, monitoraggio, ecc.).

3 – Inclusione scolastica per alunni con DSA (Disturbi specifici dell’apprendimento) e BES (Bisogni educativi speciali)
In riferimento alla normativa riguardante i DSA (Legge 8/10/2010 n.170) e i BES (Direttiva MIUR 27/12/2012), la scuola mette in atto le seguenti procedure:

  • colloqui con gli studenti e le famiglie;
  • osservazione delle risorse e delle difficoltà;
  • progettazioni delle strategie didattico-educative comuni e condivise;
  • stesura di un Piano Didattico Personalizzato (PDP) contenente indicazioni relative agli strumenti compensativi, alle misure dispensative e alle forme di verifica e valutazione personalizzate.

4 – Alunni con disabilità
L’accoglienza di studenti con disabilità certificata deve favorire la piena integrazione, lo sviluppo dell’autonomia e la realizzazione di un percorso formativo idoneo alle proprie attitudini e aspirazioni. Per questo, i Consigli di classe, gli insegnanti di sostegno, le famiglie e gli operatori socio-sanitari, collaborano alla stesura di un Piano Educativo Individualizzato (PEI) all’interno del quale rientrano le strategie metodologiche e didattiche individualizzate, le modalità di verifica e valutazione personalizzate e differenziate e le indicazioni relative all’autonomia e al progetto di vita.

I referenti dell’inclusione scolastica:
prof. ssa Francesca Focaroli, prof.ssa Laura Suardi